SPECIALE CORONAVIRUS | Decreto “Cura-Italia” e Decreto Liquidità ed Imprese – aggiornamento Procedimenti amministrativi ed efficacia dei titoli abilitativi

CONDIVIDI

cropped-LOGO-RE-4.png

L’art. 103 del c.d. D.L. “Cura-Italia”, in armonia con la sospensione dei termini processuali e nell’ottica di ridurre quanto più possibile l’afflusso di persone negli uffici pubblici, sospende, con effetto retroattivo, in via straordinaria e generalizzata i termini dei procedimenti amministrativi (comma 1) e contestualmente dispone la proroga dell’efficacia di certificati ed atti abilitativi comunque denominati (comma 2).

Nello specifico, il comma 1 prevede che, ai fini del computo dei termini ordinatori o perentori, propedeutici, endoprocedimentali, finali ed esecutivi, relativi allo svolgimento di procedimenti amministrativi su istanza di parte o d’ufficio, pendenti alla data del 23 febbraio 2020 o iniziati successivamente a tale data, non si tiene conto del periodo compreso tra la medesima data e quella del 15 aprile 2020.

Archivio articoli correlati

L’ebook tratta il tema della rinegoziazione del contratto di locazione immobiliare sotto diversi punti di vista, alla luce anche delle modifiche normative dovute alla recente pandemia da Covid–19.